Lago di Como: informazioni utili sui battelli

Dato che ultimamente ho pubblicato alcuni articoli sul Lago di Como, ho pensato di raccogliere alcune informazioni sul servizio di navigazione.

Campana storica nella motonave “Milano”

Il servizio pubblico dei battelli sul Lago di Como è curato dalla Gestione Governativa Navigazione Laghi che, con circa un centinaio di navi, gestisce la navigazione dei principali laghi che si affacciano sulla Lombardia: Como, Garda e Maggiore.

La flotta che viaggia sul Lago di Como è varia, ci sono motonavi con capacità variabile, degli aliscafi (che gestiscono il servizio rapido) e un bellissimo piroscafo d’epoca con propulsione a ruote. Alcuni battelli sono dotati anche di servizio bar/ristorante.

In base alla tratta troverete battelli più o meno grandi, tutti hanno comunque la possibilità di stare all’esterno e godersi il panorama. Vedere “il lago dal lago” vi offrirà una prospettiva diversa e la possibilità di ammirare i vari borghi che si affacciano sul lago direttamente dall’acqua. Il servizio rapido è sicuramente comodo per velocizzare gli spostamenti, ma io preferisco i battelli più lenti che permettono di godere appieno del panorama.

Sul Lago di Como ci sono ben 43 scali, distribuiti su tutta la superficie del lago (anche se sono più concentrati sul ramo di Como). Ad esempio la linea principale che interessa per la zona della Greenway è la Como-Colico che, partendo dalla città di Como, attraversa tutto il ramo occidentale del lago. La Navetta Centro Lago può essere utile invece per visitare Bellagio e Menaggio, dato che fa la spola tra questi punti e Lenno/Tremezzo.

Battello in arrivo alla stazione di Sala Comacina

Esiste anche un traghetto con trasporto veicoli che collega Cadenabbia (frazione di Griante) e Menaggio con Varenna e Bellagio, se volete spostarvi con l’auto da una sponda all’altra del lago è l’ideale.

I biglietti dei battelli possono essere acquistati anche online, direttamente sul sito della Navigazione Laghi, dove troverete anche la possibilità di cercare i percorsi tra le varie tappe, scaricare i PDF con gli orari completi e controllare gli avvisi di eventuali variazioni (dovute a esigenze tecniche o scioperi). Al momento non esiste una app, ma il sito – anche se dal layout un po’ datato – è fruibile anche dallo smartphone.

Il servizio rapido e il trasporto veicoli, invece, vanno acquistati necessariamente nelle biglietterie.

Il prezzo della corsa dipende dalla distanza tra partenza e arrivo, potete consultare il tariffario PDF sul sito, oppure usare la comoda funzione di ricerca, che permette di calcolare il costo impostando partenza e arrivo direttamente dalla pagina web. Per fare qualche esempio un biglietto da Como a Tremezzo costa 10,40€, che aumenta a 14,80€ se si utilizza il servizio rapido. Da Tremezzo a Bellagio il costo scende a €4,60.

Fermate dei battelli sul Lago di Como

Esiste anche la possibilità di fare degli “abbonamenti” da 1 giorno o 6 giorni (si chiamano “Biglietti di Libera Circolazione“), in questo caso il costo è di €22,30 per il giornaliero che da Como permette di raggiungere tutte le tappe della Greenway e Bellagio/Varenna. Mentre un abbonamento 6 giorni per la zona 3 (che vi permette di fare un po’ di viaggi tra Lenno/Tremezzo, Bellagio e Varenna) costa 45€. Il servizio rapido è escluso e se si vuole utilizzare va integrato pagando il supplemento sulla singola corsa. Se avete intenzione di fare un po’ di giri in battello può essere conveniente.

Il consiglio che posso dare è quello di ipotizzare gli spostamenti, calcolarne il costo e valutare se conviene fare l’abbonamento o i biglietti singoli. Per fare un esempio, l’anno scorso partendo da Como ho fatto il biglietto giornaliero, mentre quest’anno ho preferito la libertà dei biglietti singoli, dato che avevo intenzione di girare per lo più a piedi.

Per la mia esperienza il servizio è ottimo, i battelli sono quasi sempre puntuali, puliti, ben tenuti e il personale è gentile e disponibile. Anche quest’anno, viste anche le variazioni di servizio dovute all’emergenza Covid-19, ho sempre trovato professionalità e gentilezza (cosa che purtroppo non sempre è valida anche per i passeggeri…).

Una nota: i battelli non seguono sempre lo stesso percorso, ecco perché a volte i tempi di percorrenza sono variabili a parità di distanza. Questo non sempre è uno svantaggio, ad esempio la tratta Lenno – Bellagio può essere diretta o con transito da Varenna, analogamente da Lenno a Varenna si può andare diretti o passare da Bellagio. Nonostante l’allungamento dei tempi, fare un percorso più lungo è comunque piacevole e permette di godere di una bella vista dei vari borghi dal lago.

La motonave “Milano” in partenza da Argegno

Leggi gli altri miei post sul Lago di Como: